Ultimi aggiornamenti del sito       La Pratica Osservativa dell\' Allenatore di Portieri nel Settore Giovanile

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Elementi di Didattica | Articoli di supporto per elaborare percorsi di formazione tecnica

responsiveresponsiveTrasferire competenze nei nostri allievi deve essere inquadrata come un’esigenza che nasce dalla consapevolezza che una qualsiasi attività sportiva abbia bisogno di un’attenta attività programmatica al fine del raggiungimento reale di obiettivi specifici della disciplina che si vuole praticare. Insegnare il calcio sembrerebbe ai più una cosa alquanto facile considerando che si tratta, semplicemente, di colpire una palla con i piedi o di buttarsi a terra per effettuare una parata. I nostri giovani, sin da piccoli, si dilettano a dare calci ad un pallone, ma da qui ad insegnare calcio molta è la strada da percorrere e tanto il tempo in cui doversi applicare. Periodicamente raccoglierò dalla Rete articoli che evidenzino il raggiungimento di obiettivi attraverso la didattica, che possano essere di supporto al lavoro sul campo degli allenatori. responsive

Squizzi: " Cross insidiosi ? Ecco come affinare la lettura "

Squizzi: " Cross insidiosi ? Ecco come affinare la lettura "

La redazione pubblica l’articolo redatto da Sergio Baldini per  Tuttosport in data 6-5-2016 sull’allenamento dei portieri sulle uscite alte. L’autore dell’articolo tecnico è il Mister Lorenzo Squizzi. Moduliamo il lavoro sui traversoni in base alle caratteristiche degli esterni che affrontiamo.

Lorenzo Squizzi allena i portieri del Chievo: come si affina la lettura delle traiettorie dei cross?
Una delle esercitazioni principali prevede il lavoro sull’uscita alta, in presa oppure di pugno, con la ricerca della posizione nel minor tempo possibile ma anche dei tempi d’arresto per effettuare la parata. Il cross più pericoloso è quello che sfila sul primo palo: può essere deviato dalla punta ma può andare in direzione del secondo palo. Questo lavoro specifico è svolto in base agli avversari da affrontare: se sfidiamo esterni schierati a “piedi invertiti” sappiamo che saranno più frequenti cross a rientrare rispetto quelle ad uscire.

 ...... continua a leggere l' articolo

 

di Redazione

( Fonte Il Numero1 )

Pin It

Altri Articoli | Elementi di Didattica