Ultimi aggiornamenti del sito       Le dinamiche relazionali tra Allenatore e colleghi

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Profilo di Stefano Prato

“ Un piccolo angolo per i Portieri ed il suo Preparatore, uno spazio di discussione, di notizie e di opinione metodologica ma soprattutto un punto di incontro in cui la passione per il nostro ruolo possa debordare, confrontarsi e condividere pensieri e posizioni “.

Mi chiamo Stefano Prato, mi stò accingendo a raggiungere la soglia dei 50 anni e vivo con mia moglie ed i miei due splendidi figli a Ventimiglia, soleggiata cittadina situata all'estremo ovest della riviera ligure di ponente, al confine con la Francia. Dopo aver vissuto una modesta ma fiera carriera di giocatore a difendere la porta di varie società dilettantistiche tra la serie D e la Prima Categoria ho deciso di intraprendere un percorso di formazione come tecnico dei portieri, praticando prevalentemente ambienti giovanili, dove ritengo si possa sperimentare tantissimo e ricevere moltissime soddisfazioni dai propri allievi, sia sotto l'aspetto dei rapporti umani che nelle risposte puramente tecniche. Negli anni la passione e forse un po' la pazzia mi ha spinto a percorrere migliaia di chilometri per poter partecipare a corsi di aggiornamento di vario livello, ho conseguito l'abilitazione di Allenatore UEFA B, mi sono documentato e confrontato costantemente con i colleghi,ma soprattutto ho passato tantissime ore sui campi, a stretto contatto con i miei ragazzi, spesso tra mille difficoltà, che mi hanno arricchito tantissimo e mi hanno instradato sulla via della comprensione delle dinamiche del mondo dei giovani prima ancora delle competenze che caratterizzano un percorso di formazione specifica.

responsive

Oggi credo di potermi definire come un allenatore di portieri che ricerca costantemente il miglioramento e l'affinamento delle proprie metodologie di lavoro con i numeri uno, attraverso lo studio applicato ed il confronto, mettendo continuamente in gioco il proprio pensiero; tutto questo con l'unico obiettivo di pormi al servizio del giovane portiere, cercando di trasmettere al meglio le mie competenze e senza dimenticare MAI che l'unico protagonista è il Portiere o il giovane che si appresta ad interpretare il ruolo. Partendo da questi presupposti ritengo fondamentale dover lavorare sempre in assoluta coerenza con il reale livello qualitativo dei giovani a disposizione, utilizzando al meglio la creatività e la capacità di analisi che messe al servizio delle mie conoscenze dovranno sfociare in proposte di lavoro eseguibili, produttive, non dannose e di soddisfazione per l'allievo.

Quanto proporrò periodicamente in questo spazio non è e non sarà mai da intendere come una ricetta da utilizzare in un contesto formativo, non sarà mai un elenco di verità sull' utilizzo di metodologie in ambito di preparazione specifica. L' obiettivo sarà quello di proporre periodicamente passi che caratterizzano il mio pensiero, esponendomi volutamente al confronto critico.

Ora non mi resta che inviarvi un sincero augurio di buona navigazione.

Pin It