Ultimi aggiornamenti del sito       Avviamento al Ruolo del Portiere - La Presa con pollici divergenti

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Le Progressioni Didattiche | Percorsi di crescita individuale del Portiere

responsiveresponsiveLe progressioni didattiche sono una componente fondamentale nell’attività di formazione del giovane portiere. L' allenamento del giovane portiere assume una centralità rilevante all' interno di un percorso di formazione e deve possedere come unico obiettivo quello di fare emergere le qualità psico-fisiche dell' atleta nei vari aspetti. Il raggiungimento dell' obiettivo sportivo sarà possibile solo se il preparatore, oltre alle conoscenze tecniche specifiche, metterà in gioco le proprie capacità affettive, creative, di relazione e di ascolto. In questo contesto assume un aspetto fondamentale nell'attività di formazione la definizione e la proposta di "progressioni didattiche", percorsi di crescita individuale che si articoleranno su più passaggi, atti alla comprensione, all' apprendimento ed al consolidamento di gestualità tecnico-tattiche, in forma analitica ed applicata.responsive

LA STRUTTURAZIONE

Questi processi educativi si sviluppano attraverso un ampio, articolato ed opportuno uso di stili di insegnamento e di metodi didattici sia di tipo induttivo che deduttivo.

Ma al di là degli aspetti metodologici, che pure sono importantissimi, deve essere fondamentale la consapevolezza, da parte dell' allenatore, che alla base di tutto il lavoro deve esserci un serio lavoro di programmazione, sia a breve, medio ed a lungo termine.

E' nella fase della programmazione, infatti, che si dà corpo ad una responsabile e valida attività ludico-sportiva con una precisa logica formativa, che preveda la predisposizione e l'utilizzazione della più ampia ed articolata gamma di occasioni, di situazioni, di attività ludiche-espressive-dinamiche incentrate sulla variabilità dei mezzi e dei contenuti.

La strutturazione della progressione si fonda sul rispetto di precisi “step” di analisi ed operativi:

  • analisi della situazione: chi sono i miei allievi e quale è il livello delle loro abilità ?
  • definire l' obiettivo: dove si vuole arrivare ?
  • selezionare i contenuti: cosa devo fare ?
  • scegliere i metodi ed organizzare le sedute: come devo fare ?
  • scegliere ed organizzare i mezzi da campo: cosa mi occorre ?
  • strutturare le sequenza di intervento: quando devo fare ?
  • realizzazione: parte esecutiva
  • valutazione: ho raggiunto l' obiettivo ?